287. La professione temporanea è emessa per tre anni e rinnovata annualmente sino al compimento di cinque anni, fino a completare un minimo di nove anni di formazione iniziale.

 

Facendo qualche conto per conoscere la durata minima e massima dello juniorato, scopriamo che

  • se l'aspirantato e il postulantato hanno avuto durata massima di 2 anni ciascuno, allora basteranno 3 anni di professione temporanea per completare la durata minima della formazione, ovvero i 9 anni. Nelle stesse condizioni ci potrebbero volere al massimo 6 anni di voti temporanei, per raggiungere così i 12 anni di formazione iniziale previsti come limite massimo.
  • se l'aspirantato e il postulato hanno avuto durata minima di 1 anno ciascuno, allora lo juniorato dovrà avere durata minima di 5 anni, che aggiunti ai 4 anni di formazione fatta, portano a 9 anni. Nello stesso caso, lo juniorato potrà avere durata massima di 8 anni per completare i 12 anni di formazione previsti come limite massimo.
  • In sintesi, lo juniorato potrà avere una durata minima di 3 anni e una massima di 8 anni. Ciò che è meno variabile è la durata completa della formazione iniziale, ovvero 9-12 anni.