Stampa

32La moltitudine di coloro che eran venuti alla fede aveva un cuore solo e un'anima sola e nessuno diceva sua proprietà quello che gli apparteneva, ma ogni cosa era fra loro comune. 33Con grande forza gli apostoli rendevano testimonianza della risurrezione del Signore Gesù e tutti essi godevano di grande simpatia.34Nessuno infatti tra loro era bisognoso, perché quanti possedevano campi o case li vendevano, portavano l'importo di ciò che era stato venduto 35e lo deponevano ai piedi degli apostoli; e poi veniva distribuito a ciascuno secondo il bisogno.

Atti degli Apostoli 4,32-35

Vivere

è comunicare. È diventare capaci di rapporti liberanti.

Insieme è bello:

 L'ideale che il nostro fondatore sant'Agostino propone all'inizio della Regola è "abbiate un'anima sola e un cuor solo".

 

Frutto della carità è la concordia,

Frutto della concordia è l'unità,

Frutto dell'unità è la gioia.

Categoria: Parola di Madre Giovina
Visite: 43